Social Warning

Futuro Digitale
L’utilizzo positivo delle nuove tecnologie e dei Social Network

14 maggio 2019 ore 20:45
Aula magna Istituto Einaudi

Con l’Unione Comitati Genitori delle scuole superiori bassanesi non è la prima volta che parliamo della rete e dell’utilizzo delle nuove tecnologie, ma questa volta vogliamo farlo in modo diverso.
Ci affideremo infatti ai “nativi digitali” del Movimento Etico Digitale “Social Warning”.

Il movimento, fondato da Davide Dal Maso inserito da Forbes Italia tra i leader di domani per la categoria Education, ha l’obiettivo quello di:

Portare la cultura digitale nelle scuole secondarie di primo e secondo grado e università con attività di informazione e azioni etiche che migliorino la società grazie a un uso consapevole della rete.

La serata, sarà infatti concentrata sulle potenzialità del utilizzo consapevole della rete, mettendo in secondo piano questa volta i pericoli del web.

La serata sarà quindi particolarmente interessante sia per i Genitori che per gli Studenti.

Per approfondire vedi anche: https://socialwarning.it/

Ingresso libero con prenotazione su: http://socialwarning.eventbrite.it/

Social_Warning

Raccoglitori di memorie

Dal 1 al 14 aprile 2019 presso il Palazzo Bonaguro di Bassano del Grappa sarà aperta la mostra degli strumenti e dei libri antichi patrimonio del Liceo Brocchi, e dei pesi e delle misure in uso a Bassano, prima iniziativa nella ricorrenza del bicentenario dalla fondazione del Liceo.

La mostra, organizzata in collaborazione con il Museo Civico e con il contributo del Comune di Bassano del Grappa, Assessorato alla promozione del territorio e della cultura è, per la parte relativa agli strumenti scientifici, il risultato dell’attività di un gruppo di studenti del nostro Liceo in alternanza scuola-lavoro negli a.s. 2016-17 e 2017-18.

L’orario di apertura è il seguente:
da lunedì a mercoledì ore 15:30-19:00
da giovedì a domenica ore 10:00–12:30 – 15:30-19:00
L’entrata è libera.

Pesciolino Rosso

Emanuele, il Pesciolino Rosso


Mercoledì 17 aprile 2019 ore 20:45
Auditorium Vivaldi – S. Giuseppe di Cassola


Papà Giampietro ci parlerà di Emanuele: un ragazzo straordinario, pieno di energia che all’età di 16 anni si getta nel fiume vicino casa dopo aver assunto sostanze stupefacenti, un acido, per essere precisi. Un piccolo francobollo che in mano fa quasi sorridere ma che invece sconvolse la sua giovane mente e lo spinse a gettarsi in quel fiume dove qualche tempo prima, insieme al padre, rese libero un pesciolino rosso.

Gianpietro, sconvolto dall’accaduto, ha due possibilità: perdersi nel dolore o reagire.
Scrive così una lettera ad Emanuele che non tiene per sé, ma decide di spedirla al mondo, coinvolgendo chiunque ne venga a contatto.

Successivamente crea la fondazione PesciolinoRosso attraverso la quale dedica la sua vita ai giovani, occupandosi di prevenzione: oltre 1200 interventi, tra scuole e luoghi pubblici, con figli e genitori per far conoscere il valore della vita attraverso la sua storia e quella di Emanuele. Aiuta i giovani a sviluppare le loro idee per crearsi nuove opportunità e motivazioni.
E Gianpietro non si ferma perché dalla storia di Emanuele nasce “Lasciami Volare”, un doppio libro che aiuta a riflettere sul rapporto Genitore-Figli attraverso il miglioramento del dialogo.
Successivamente nasce “Hope”, il libro che Gianpietro iniziò a scrivere insieme ad Emanuele quando era ancora in vita, che è riuscito a completare dopo che se n’è andato.

Cosa fai domani?

Pensate al futuro che vi aspetta, pensate a quello che potete fare e non temete niente. Non temete le difficoltà…”

(Rita Levi Montalcini)

Ma i giovani hanno poca fiducia nella possibilità che il futuro riserva a loro ed hanno paura ad affrontare il mondo dei grandi.
Meglio seguire i propri sogni e passioni, o prediligere percorsi che assicurano più facilmente un lavoro?
Sono vittime del lavoro che manca o protagonisti del lavoro che cambia?

12 febbraio 2019 ore 20:30 

Auditorium Vivaldi 

via Monte Pertica 1 Cassola

Ne parliamo con il prof. Ennio Ripamonti, docente presso l’Università degli studi di Milano – Bicocca e presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
Laureato in filosofia a indirizzo psicologico si è specializzato in formazione degli adulti presso l’Università degli Studi di Milano. Ha compiuto parte del suo training in America Latina e negli Stati Uniti approfondendo i temi della psicologia di comunità e della pedagogia sociale.
Da oltre vent’anni si occupa di programmi di sviluppo di comunità nel campo delle politiche di welfare, prevenzione, cittadinanza attiva, rigenerazione urbana e politiche giovanili.